VIP

Vota
Pennac - L'occhio del Lupo - Audiolibro
Un’ottima occasione per
amplificare il piacere della lettura è accompagnarla
all’ascolto del testo...
Archivio

Un’ottima occasione per
amplificare il piacere della lettura è accompagnarla
all’ascolto del testo. Attualmente ci da la
possibilità di scoprire questa nuova esperienza
audio-visiva, la collana Audio Istrici di Magazzini Salani, che,
progettata inizialmente per avvicinare i più piccoli e i
disabili alla letteratura, rappresenta per tutti
un’imperdibile possibilità di riscoperta di
classici di grande valore.

È il caso di
L’Occhio Del Lupo, una delle opere meno conosciute di Daniel
Pennac, grande scrittore francese noto al pubblico
soprattutto per il così detto “Ciclo di
Malaussène”; il libro è accompagnato da
un’audiocassetta che contiene il recitato integrale del
testo, letto da un Claudio Bisio -già interprete teatrale di
numerosi personaggi di Pennac- che ha messo in atto la sua anima seria
e con voce sicura e impostata, tra pause essenziali in crescendo
avvincenti, ricrea perfettamente l’atmosfera trasognata e
rarefatta dell’opera.

L’Occhio Del
Lupo è un delicato gioiello di grazia e perfezione che
insegna la solidarietà, l’amicizia,
l’accettazione dell’altro, attraverso
la storia di un incontro atipico e rivelativo; l’incontro di
due anime -entrambe a loro modo prigioniere- che supera le barriere
fisiche e materiali per avvenire in tutta la sua pienezza in una
dimensione trascendentale.

Con la
linearità e la maestria a cui ci ha abituato, Pennac ci
parla del grande lupo azzurro, che, disperato e disilluso,
osserva, attraverso le sbarre della sua gabbia -con l’unico
occhio risparmiato dalle aggressioni degli uomini- uno squarcio di
umanità ridicola e sciocca che gli conferma l’idea
-tramandata di padre in figlio- che “il migliore degli uomini
non vale assolutamente nulla”.

Sarà
l’incontro inatteso col piccolo Africa -cucciolo
d’uomo saggio e paziente come solo chi ha vissuto e sofferto
può essere- a scuoterlo dal suo torpore, e a
insegnargli fiducia nel prossimo e speranza attraverso la comprensione
profonda e la condivisione con altro, in un legame unico e speciale
nato da uno sguardo cui non si può resistere, non uno
qualunque “Non quello sguardo che vi passa attraverso, no: il
vero sguardo, lo sguardo fisso.”

Iride
nell’iride, i due protagonisti, dapprima timidamente e via
via con sempre maggiore fiducia, entreranno l’uno nella vita
dell’altro scorgendo immagini e rivivendo
avventure che le parole non sarebbero riuscite a rendere appieno; fino
a ritrovare sé stessi nella storia altrui giungendo a una
completa empatia in un crescendo di coinvolgimento che
scivolerà verso un finale sorprendente e gioioso.

Appartenente alla
categoria di libri per ragazzi, L’Occhio Del Lupo
è in realtà una lettura (e un ascolto) piacevole
per adulti di ogni età, intenso e poetico nello
stile, edificante nello squarcio di vita che lascia intravedere e nelle
riflessioni che lascia fluttuare.

Claudia Pace
Vota
 
Accesso
Aggiungici su