VIP

Scuola e Università
Scuola e università, da un altro punto di vista
BlogList - Scuola e Università
- 18/02/2010 16:43 - Valentina Sciacca

Tag: aggrssione , bullismo , Caltanissetta , Fiction "Il capo dei capi"

I fatti di cronaca narrano ormai quotidianamente episodi che vedono protagonisti gli ormai noti “bulli” e le scuole, ahimè, rappresentano i teatri ideali in cui essi operano.

Il più recente fatto di bullismo ci giunge da Caltanissetta, dove un gruppo di ragazzini della scuola media "Enrico Mattei", ispirandosi alla fiction “Il capo dei capi”, per mesi ha suscitato terrore fra gli studenti dell’istituto.

A capo della banda di picciotti, un quattordicenne, il nuovo Salvatore Riina, alias Totò ‘u curtu al quale, a suo dire, “tutti devono portare rispetto”.

Qualche giorno fa, il gruppo in questione, alla fine delle lezioni, non si è limitato a lanciare slogan intimidatori ed ha aggredito e picchiato un coetaneo della stessa scuola, che, evidentemente stanco dei soprusi, ha reagito. Sanguinante, è stato trasportato in ospedale dove ha ricevuto tempestive cure e una prognosi di alcuni giorni.

L'episodio ha avuto, però, immediate conseguenze: la vittima, il giorno seguente, ha infatti aspettato il branco di bulli all'uscita dell'istituto e, con l'aiuto del fratello maggiore, si è fatto giustizia dei colpi ricevuti, restituendo calci e pugni.

Nella triste vicenda, tre i ragazzi finiti al pronto soccorso e altrettanti i genitori che hanno sporto denuncia incrociata ai carabinieri per lesioni e violenza privata.

Il preside della scuola ha, intanto, sospeso gli alunni coinvolti nella vicenda mentre i carabinieri hanno fatto un dettagliato rapporto alla procura della Repubblica presso il tribunale dei minorenni di Caltanissetta.

Commenti: 1
Inserisci il tuo commento
  captcha

 
Commenti
KzrNdFXTSdziHwyRjl: - Martedì, 11 Dicembre 2012 17:40:28 - gdbOjoHiSSNgoAMBe
scrive:Ciao Tiziana,mi ha fatto piacere lgeegre la vostra esperienza.E' diversa dalla nostra. Da noi come scrivevo nel post le verifiche e le interrogazioni sono programmate e spesso abbiamo compiti o consegne da terminare a casa.Mi ha incuriosito il vostro rifuggire laboratori preconfezionati. Noi ultimamente stiamo facendo un percorso laborariale con il PIME che ci piace molto e frequentiamo spesso anche il Museo della Scienza e della Tecnica.Devo dire che io cerco queste occasioni anche perche8 essendo figlia unica Matilde cerca l'interazione con altri bambini e lei come me e8 un po' un animale sociale con una gran voglia di comunicare.A presto e grazie ancora della visita.
 
 
Accesso
Gli ultimi post
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
Aggiungici su