VIP

BlogList - Libri
- 17/02/2009 12:16 -

Tag: Curcu & Genovese Ass. , Maddalena Primo Carrozzini , Renzo Luca Carrozzini
Un dato certo accomuna i Paesi del primo, secondo e terzo mondo, progrediti e non, ricchi o poveri: la violenza sulle donne in tutte le sue forme più svariate!  E ce n'e' per tutti i gusti: molestie fisiche sessuali, tentati stupri, stupri effettivi, rapporti sessuali indesiderati e, in particolar modo, all'interno delle mura domestiche! Come si spiega un degrado simile che va incrementandosi nel terzo millennio? Il libro dal titolo "Un silenzio violento. I mille volti della violenza sulle donne" di Maddalena Primo Carrozzini e Renzo Luca Carrozzini  (Ed. Curcu & Genovese Ass.), stimola riflessioni, indagini e considerazioni sull'argomento. 9788889898550 Da una recente ricerca dell'Onu sulle tendenze in materia di criminalità sulle operazioni dei sistemi di giustizia penale, si rileva che la percentuale di condanne per stupro era più alta rispetto ad altri crimini. Alcuni Paesi europei, come la Spagna, annotano un alto numero di violenze mortali o gravi sulle donne violentate, bruciate, strangolate, calpestate. Anche la tranquilla Svezia si è mobilitata contro la violenza consumata tra le mura domestiche e, in particolare, è emerso che anche nelle violenze sessuali su bambini, le femminucce sono bersaglio preferito rispetto ai maschietti. "Dulcis in fundo", in Italia, al quotidiano verificarsi di casi recenti di stupro su donne o minorenni a Roma e a Milano, anche il Governo dice BASTA! E tramite un decreto che deve essere approvato nel prossimo Consiglio dei Ministri, verrà anticipato il provvedimento che esclude la possibilità della concessione degli arresti domiciliari a chi è accusato di stupro ( art.26 del d.d.l ). E' palese che in un paese più progredito, la donna si senta più protetta ma "esiste un paese in cui una donna sia tutelata al 100 per cento?" In verità, la donna, al di là della tutela legale, ha bisogno di credere in se stessa e nella solidarietà femminile per combattere la  violenza maschile su una molteplicità di piani riguardanti la sfera domestica e la sfera pubblica. Ma l'uomo del terzo millennio, forse,  mal digerisce questa nuova identità femminile sempre più sicura di trovare un'assoluta tutela nell'essere rappresentata a tutti i livelli del potere fino ad oggi esclusivamente maschili? Bene, avanzi la donna in politica. Avrà tanto da offrire al Paese...e non solo in bellezza!
Commenti: 0
Inserisci il tuo commento
  captcha

 
Commenti
Accesso
Gli ultimi post
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
Aggiungici su