VIP

BlogList - Libri
- 19/02/2010 12:13 - Angela Sterlino

Tag: Fotografia , Morello

Studiare la fotografia in Italia in modo dettagliato che nasce dal confronto tra l'evoluzione dei codici, delle strutture di mercato, e l'evoluzione sociale, politica, economica del Paese. Gli anni d'oro in cui la fotografia in Italia registra, in assoluto, le sue punte massime di incidenza sociale; quando, nell’immediato dopoguerra, la televisione non aveva ancora preso il sopravvento e l’informazione era mediata attraverso la stampa illustrata e, dunque, attraverso la fotografia.
Ed in particolare in quegli anni una generazione di giovani, per la prima volta, comincia a pensare alla fotografia come a una professione.
Sono anni cruciali per la storia italiana e la fotografia è lo strumento che meglio di ogni altro ha saputo rappresentare non soltanto la rapida trasformazione della società del nostro paese negli anni del cosiddetto boom economico, ma anche un sistema di valori che ancor oggi rappresenta la cultura italiana nel resto del mondo.
In quegli anni, infine, i fotografi dispongono di carte da stampa straordinariamente ricche di argento che consentono di ottenere gamme di grigi e di neri assai sofisticate: i materiali reperibili oggi in commercio non permettono più di riprodurre questa ricchezza tonale. Per questo, accanto a quello dei testi, un secondo tomo raccoglie una selezione inedita e accuratissima di 221 fotografie tra le più rappresentative di quegli anni.
La fotografia in Italia, 1945-1975 è il primo di 3 volumi sulla storia della fotografia italiana.

Paolo Morello ha insegnato Storia della Fotografia, in diverse università italiane (Palermo, Milano Cattolica, Bologna, Venezia); a Milano ha fondato e diretto il Corso di formazione in Storia e Gestione della Fotografia, il primo Master biennale in Europa interamente dedicato alla fotografia; dirige l’Istituto Superiore per la Storia della Fotografia e, dal 2001, è Contributing Editor della rivista “History of Photography”. Autore di numerosi volumi sulla fotografia italiana dell’Otto e del Novecento, dal 2009 vive e lavora all’estero.
Adesso lavora ad una Storia della fotografia. 1839-2000 e alla fondazione del Museo della fotografia italiana, destinato ad ospitare la collezione di capolavori di cui quelli ora in mostra a Forma offrono una ristretta raccolta.

la fotografia è il mezzo che consente di raggiungere un fine, che è quello di ottenere un’immagine che abbia un significato mentale.

Seguendo le regole evidenziate dai maestri della fotografia, ben presto chi desidera sperimentare con tenacia e mente aperta, riuscirà ad ottenere un negativo tecnicamente perfetto e, se ne avrà capacità e passione, anche in camera oscura, dove i riti sono nati con la fotografia e non sono cambiati nel tempo, lì dove avviene sempre qualcosa di veramente magico, da immortalare o da sovvertire. L'autentica magia della fotografia è anche il potere di scegliere la propria immagine della realtà.

 

Commenti: 3
Inserisci il tuo commento
  captcha

 
Commenti
XrYtYEYAvRShXhgEBby: - Martedì, 20 Dicembre 2011 21:56:57 - NUdMREcAi
A few years ago I'd have to pay someone for this informtaoin.
 
 
dpJnGJOUamsmUsYMm: - Giovedì, 22 Dicembre 2011 01:37:18 - vJiLOJIcOznYIOjI
Haellluajh! I needed this-you're my savior.
 
 
dpJnGJOUamsmUsYMm: - Giovedì, 22 Dicembre 2011 01:38:14 - vJiLOJIcOznYIOjI
Haellluajh! I needed this-you're my savior.
 
 
Accesso
Gli ultimi post
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
Aggiungici su